Come ottenere il massimo dai propri collaboratori grazie al Coaching

In un mondo in cui l’evoluzione tecnologica, culturale e sociale ha raggiunto ritmi sempre più alti, per le aziende nascono sfide sempre più competitive (vedi l’ultima impresa “SpaceX” di Elon Musk).

Per stare al passo con i tempi e superare queste ardue prove, il Manager di oggi deve avere al suo seguito un Team di collaboratori preparato e, soprattuto, motivato nel perseguire lo scopo e gli obiettivi aziendali.

La motivazione è qualcosa che nasce e si alimenta nel cuore e nella mente delle persone.

Per far trovare la motivazione ai propri collaboratori non è più sufficiente adottare i vecchi schemi di management come: il classico “bastone e carota”, il premio per il raggiungimento di un risultato o l’inondare gli uffici di frasi fatte come “se vuoi, puoi”.

Tutti questi sistemi hanno effetti a breve termine e non consentono al collaboratore di trovare la propria motivazione ed esprimere al massimo il proprio potenziale. 

Richiamando le parole dell’autorevole Henry Ford:

“Mettersi insieme è un inizio, rimanere insieme è un progresso, lavorare insieme è un successo.

La sfida del Manager contemporaneo è riuscire a creare con i propri collaboratori la giusta alchimia, realizzando un progetto a lungo termine puntando sul potenziale che ogni singola persona può esprimere.

E la soluzione è a portata di mano. Qual è? È il Coaching!

Finalmente anche in Italia la metodologia del Coaching si sta diffondendo a macchia d’olio, riscuotendo un inevitabile successo. Successo incentrato sulla sua semplicità e, soprattutto, sul totale cambiamento di visione della persona, non più legata alle prestazioni bensì al suo potenziale.

Timothy Gallwey, padre del Coaching moderno, ha individuato la soluzione nell’essenza del Coaching perché spostando il focus sul potenziale e lavorando sulla sua massima espressione, è possibile ottenere da ogni persona la massimizzazione delle proprie prestazioni. 

Come fare per ottenere questo risultato?

Leggi tutto “Come ottenere il massimo dai propri collaboratori grazie al Coaching”

Dove stai ponendo il tuo focus?

Cos’è il focus?

È la capacità del tuo cervello di concentrarsi su qualcosa di specifico.

Questa capacità è collegata ad un sistema che è presente nel tuo cervello: il S.A.R., il sistema di attivazione reticolare che ha il compito di selezionare le informazioni rilevanti per te.

È il tuo mirino mentale che determina ciò su cui poni la tua attenzione. Il tuo cervello, anche in questo momento, è bombardato da miliardi di informazioni e non può far a meno di selezionare dove focalizzarsi, eliminando le informazioni considerate superflue e concentrandosi su quelle importanti.

Ad esempio, ti è capitato di comprare un vestito, una macchina, un oggetto… e poi di vederlo ovunque? Oppure di vedere continuamente donne incinte, dopo aver scoperto di esserlo? Quelle cose e/o persone erano intorno a te anche prima, ma ora le noti perché sono diventate tue, perché dai loro importanza e poni su di esse il tuo focus!

E come fa il tuo S.A.R. a distinguere le informazioni superflue da quelle importanti?

Collegandosi delle tue convinzioni.

Cioè, se tu sei convinto che la giornata andrà storta, il tuo S.A.R. selezionerà tutto ciò che non va durante la giornata!
Al contrario, se sei convinto che la giornata andrà alla grande, il tuo S.A.R. ti farà balzare agli occhi tutto ciò che va alla grande durante la giornata! 

Meccanismo semplice e potente.

Se così stanno le cose… vuol dire che devi stare molto attento a cosa pensi, perché:

Qualsiasi cosa su cui  ti focalizzi, cresce!

Più ti focalizzi sul negativo, più lo troverai nella tua vita.
Più ti focalizzi sul positivo, più lo troverai nella tua vita.

Leggi tutto “Dove stai ponendo il tuo focus?”

3 strategie per diventare bravo in qualcosa

“Io non sono un bravo comunicatore”
“Io non so insegnare”
“Io non so fare soldi”
“Io non so suonare”

… chi più ne ha, più ne metta!

La convinzione peggiore che puoi avere e che non ti permette di essere niente di più di ciò che sei ora, è credere che:

Sei fatto così. Punto.

Se credi che sei fatto così ed è tutta una questione di talenti naturali, non farai niente di più e non diventerai niente di più di quello che sei ora!

Un po’ triste, non trovi?

La vita ti è stata donata per scoprire e sfruttare tutte le tue potenzialità, al massimo. Hai presente il film Limitless? 
Nel film, Eddie Morra, da persona fallita (sia in campo sentimentale che lavorativo) si trasforma in una persona di grande successo, grazie all’assunzione di un farmaco sperimentale, NZT, che sblocca e amplifica tutte le potenzialità del suo cervello! L’effetto è sorprendente: scopre cose non ricordava neanche di sapere, ha successo con le donne, ha idee brillanti, scrive il suo libro in poche ore… fino a diventare Senatore!

Affascinante… quindi per avere successo, sei costretto anche tu a prendere NZT?! Certo che no!

Ci sono 3 strategie per diventare bravo in ciò che ancora non sai fare:

Leggi tutto “3 strategie per diventare bravo in qualcosa”

Come smettere di rimandare le cose?

La rimandite, che brutta bestia!

Tante persone vorrebbero fare tante cose, ma finiscono sempre per rimandarle a tempi migliori.

“Eh si, mi piacerebbe tanto…”
“Quando mi daranno la promozione, vedrò di farlo…”
“Quando mi sentirò pronto, lo farò…”
“Quando passerà la crisi, penserò al mio progetto…”
“Quando avrò i soldi da parte, inizierò…”
“Ora non è il momento…”
“Ho altre cose da sbrigare…”

E così, il tempo passa e i tuoi progetti rimangono ad ammuffire nel tuo cassettino dei desideri.

Eccoti svelato il più grande segreto di tutti i tempi:


IL MOMENTO GIUSTO NON ESISTE!


Non esiste il momento in cui tutto sarà perfetto, perché la vita non è perfetta.

La crisi non passerà se non sarai tu a farla passare, cogliendone le opportunità.

Non ti sentirai mai completamente pronto, perché potrai sempre conoscere di più e fare meglio.

Sai qual è la differenza tra le persone che falliscono e quelle che hanno successo?

Leggi tutto “Come smettere di rimandare le cose?”

Hai mai pensato di diventare coach?

Ci piace darti un dato lavorativo certo degli ultimi anni, nel mondo e anche in Italia, questo dato è che si fa un gran parlare di coach e coaching!

Un po’ di dati:Wired Italia scrive che il coaching è all’ottavo posto tra le professioni del futuro!Il Financial Times scrive che, in ambito aziendale, se la classica formazione aumenta la produttività del 22%,  il coaching arriva all’88%. E sempre il Financial Times cita che privati e professionisti, che hanno utilizzato un servizio di coaching, hanno avuto un ritorno medio del 350% del loro investimento.

In una Ted Talk del 2013, Bill Gates ha spiegato chiaramente che per crescere e migliorare ognuno di noi ha bisogno di un coach“Perché sono i feedback che ci fanno crescere. Il coach fa proprio quello.”Nella foto qui in basso, noi di Coaching PNL & Training eravamo a specializzarci sulla negoziazione, puoi vedere Stuart Diamond, il maggior esperto mondiale sui temi della negoziazione, che come prima slide del suo intervento ci dice che “Tutti hanno bisogno di coaching!”

Insomma, in un periodo storico così veloce e spesso senza certezze, il coaching si attesta come una valida figura di aiuto con dati economici sempre in crescita.Ora, che tu voglia intraprendere un percorso di crescita personale o voglia valutare di fare del coaching una professione economicamente remunerativa, questo è il momento perfetto per iniziare a lavorare concretamente nella direzione dei tuoi obiettivi.Acquisendo gli strumenti di coaching e di Programmazione Neuro-Linguistica, come spesso diciamo in aula, puoi fare ben tre cose:

Leggi tutto “Hai mai pensato di diventare coach?”

Non sei motivato? Ecco come trovare motivazioni dentro di te!

Le persone spesso dicono che la motivazione non dura. Bene. nemmeno un buon bagno, rispondo io, per questo si raccomanda di farlo ogni giorno! – Zig Ziglar

Aveva assolutamente ragione Ziglar, che è stato uno dei più grandi esperti di motivazione. La motivazione non è eterna, hai bisogno di alimentarla quotidianamente dentro di te.

Altrimenti il rischio è quello di diventare come il koala, il simpatico marsupiale australiano che dorme dalle 18 alle 20 ore al giorno!

Intendiamoci, può capitare a tutti di vivere piccoli momenti da koala, ma “chi troppo dorme nulla stringe” recita un famoso detto popolare.

Ti è mai successo di perdere la motivazione per periodi più o meno lunghi?

Può succedere, anche perché sono diverse le situazioni in cui ti può mancare la motiv-azione, cioè il motivo per il quale compi determinate azioni.

Il koala il suo motivo ce l’ha per restare la maggior parte del tempo inattivo sul ramo di un albero: il suo stomaco richiede moltissima energia per poter digerire la dieta fibrosa, tossica e povera di elementi nutritivi. Il miglior modo per risparmiarla quindi è “non fare assolutamente nulla…”.

Nel tuo caso, a volte, la mancanza di fiducia, i commenti negativi delle altre persone o la paura di non farcela sono dei veri killer della tua motivazione.

Leggi tutto “Non sei motivato? Ecco come trovare motivazioni dentro di te!”

Le 7 abitudini del successo

Perché alcune persone realizzano i propri sogni, vivono felicemente e realizzano gli obiettivi che si prefiggono mentre altri no?

La risposta a questa domanda è in questa frase di Aristotele:

“Siamo ciò che facciamo ripetutamente. L’eccellenza quindi non è un atto ma un’abitudine.”

Per essere la persona che vuoi essere, avere ciò che desideri e fare quello che ami e che ti fa stare bene, hai bisogno di migliorare le tue abitudini.

Le abitudini sono la vera chiave del successo personale. Modificare, integrare o eliminare le tue abitudini può fare davvero la differenza per essere una persona realizzatae non rimanere nell’insoddisfazione.

Ma quali sono queste abitudini? Ecco le 7 abitudini del successo.

1. Leggi ogni giorno

La gente comune guarda la televisione ogni giorno, le persone di successo leggono un libro ogni giorno, per almeno 20 minuti. Mentre la TV non aggiunge alcun valore alla tua vita, la lettura amplia i tuoi orizzonti e ti insegna molto. Le persone di successo cercano costantemente di migliorare la loro mente, investendo il proprio tempo nella lettura piuttosto che passare ore a fissare uno schermo con delle immagini in movimento.

Leggere ti consente di migliorare le tue capacità di comunicazione, di ampliare il tuo vocabolario, di conoscere e implementare strategie utili messe a punto da chi ha già raggiunto dei risultati. Ti rende anche più creativo nel trovare nuove idee e soluzioni nella vita di tutti i giorni e nel lavoro.

2. Fai della tua salute una priorità

La salute prima di tutto: mangia sano, fai sport frequentemente, rispetta il tuo corpo e la tua mente. Alla lunga questo ti premierà!

Leggi tutto “Le 7 abitudini del successo”

Come trovare soluzioni creative? Il metodo Disney in 3 semplici mosse!

Ti capita, in alcuni momenti, di sentirti immobile, come se restassi sempre nello stesso punto? 

Non riesci a trovare la direzione o la soluzione che cerchi… e più pensi, più rimani aggrovigliato in quelle che vengono chiamate tecnicamente “pippe mentali”!

Si, capita… è capitato anche a noi prima di scoprire il modo di evitarlo e capita a tante persone che scelgono di frequentare i nostri corsi!

Il nostro cervello è fantastico, è super efficiente, ma anche… un “comodone”! ? Per risparmiare tempo ed energie, evita di percorrere nuove strade inesplorate e segue i vecchi percorsi “neurali” già conosciuti. Diciamo che al cervello piace il detto:

Mai lasciare la strada vecchia per quella nuova, sai quel che lasci ma non sai quel che trovi!

Un po’ come quando vuoi avviare la lavatrice e clicchi sul programma giornaliero pre-impostato, senza leggere nelle istruzioni tutti gli altri programmi tra cui scegliere! 

Certo, questa strada è comoda, ma non è la più efficace! Perché lasciare che il cervello si sintonizzi automaticamente sempre sui vecchi programmi non ti fa scoprire cose nuove, non ti fa migliorare e non ti fa evitare dei comportamenti o emozioni di cui vuoi liberarti! 

Fortunatamente, la PNL insegna tantissimi efficaci programmi tra cui scegliere per insegnare al cervello la strada migliore da percorrere! 

Leggi tutto “Come trovare soluzioni creative? Il metodo Disney in 3 semplici mosse!”

Il principio di Pareto: più risultati in meno tempo

L’economista e sociologo Vilfredo Pareto, conosciuto per la sua applicazione della matematica all’analisi economica, sviluppò un concetto chiave di gestione del tempo. Studiando la distribuzione dei redditi, nel 1897 dimostrò che in una data regione solo pochi individui possedevano la maggior parte della ricchezza. E questo studio prese il nome di principio di Pareto.

Oggi il principio di Pareto è stato ampliato in quella che viene comunemente chiamata “regola 80/20”. Questa regola stabilisce che l’80% degli effetti o dei risultati che ottieni sono la conseguenza del 20% delle cause e quindi dei tuoi sforzi.

Puoi intuire come questo principio ha a che fare con molti aspetti della tua vita. Osserva attentamente la tua vita. E’ molto probabile che il 20% delle tue relazioni personali sia il motivo dell’80% della tua felicità nella tua vita. Il 20% delle tue convinzioni regola l’80% dei tuoi comportamenti. E così via.

Il principio di Pareto ha anche attinenza con molti aspetti del mondo del business. Solitamente, il 20% dei tuoi clienti rappresenterà l’80% delle tue vendite. Il 20% dei tuoi prodotti rappresenterà l’80% delle tue entrate. Il 20% delle iniziative di marketing frutterà l’80% dei tuoi risultati.

Cosa c’entra tutto ciò con la produttività personale e il successo?

Leggi tutto “Il principio di Pareto: più risultati in meno tempo”

Quali sono le 10 convinzioni delle persone realizzate?

Sono tante le persone che, prima di iniziare un corso con la nostra scuola Coaching PNL & Training, ci confidano di non sentirsi realizzate, di avvertire una mancanza a livello sentimentale, relazionale o lavorativo e di dover far ancora qualcosa per affermare se stesse e vivere la vita che davvero desiderano.

Questa sensazione scompare nel momento in cui queste persone si mettono finalmente in gioco, cambiano le loro convinzioni e iniziano a mettere in pratica le strategie migliori per trasformare i loro desideri in obiettivi ben definiti!

Quali sono le convinzioni e i comportamenti che le persone felici e realizzate mettono in pratica?

Il 1° punto in comune di queste persone è che:

 RIFIUTANO CATEGORICAMENTE DI ACCONTENTARSI!

Leggi tutto “Quali sono le 10 convinzioni delle persone realizzate?”